Paysafecard come funziona e tagli disponibili

Tabella dei Contenuti

Condividi questo articolo

Paysafecard come funziona e quali sono le caratteristiche di uno dei sistemi più sicuri per i pagamenti online.

E’ ormai noto come il web sia diventato un aspetto che è entrato a far parte delle nostre vite. Lo possiamo constatare in numerosi contesti, partendo dalla comunicazione e l’interazione con gli altri individui. Allo stesso modo vi è un settore che è stato fortemente influenzato, al punto da acquisire una forte connotazione a riguardo. Stiamo parlando della gestione del denaro.

Un numero sempre più elevato di utenti è solito effettuare ad esempio acquisti sul web. Un prodotto o un servizio il cui processo di vendita avviene unicamente attraverso la rete, senza doversi recare in un negozio fisico; oppure ricariche di carte prepagate, account da gioco ecc.

Tutto questo ha creato una richiesta sul mercato, nello specifico da parte di quei soggetti che necessitano di capitali da utilizzare online. L’utente infatti necessita di conti digitali con i quali amministrare parte delle proprie finanze, in maniera sicura e soprattutto senza incorrere nel pagamento di canoni salatissimi.

Tra le soluzioni più adottate dai clienti online, con ottimi riscontri e vantaggi per i clienti, troviamo, insieme a Skrill e Neteller, anche Paysafecard.

Paysafecard come funziona

Per comprendere Paysafecard come funziona dobbiamo immaginare una sorta di portafoglio elettronico, adoperato per i pagamenti su internet. Questo sistema consente di eseguire tali attività in totale sicurezza, in assenza di carta di credito o conto corrente bancario associato.

Paysafecard come funziona

Viene considerato uno dei sistemi per i pagamenti su internet più affidabili al mondo. Questa carta prepagata virtuale consiste in una sequenza numerica di 16 cifre, ovvero un codice Pin. Esso rappresenta l’elemento necessario per procedere alla transizione senza dover diffondere le proprie credenziali.

Come utilizzare Paysafecard

Utilizzare questo strumento è facilissimo. In caso di compere online durante la fase d’acquisto si deve pigiare sull’icona di Paysafecard come metodo di pagamento. Nello step seguente verrà aperta la pagina web nella quale dovrà essere caricato il Pin.

Se il denaro non basta l’utente può immettere altri codici (con un totale di dieci), così da ottenere la cifra necessaria per completare la spesa. Dopo aver terminato i fondi della carta il codice diverrà inadoperabile. Per osservare il credito residuo a disposizione è sufficiente utilizzare l’applicazione ufficiale.

Un connubio interessante da illustrare per i consumatori è quello Paysafecard Amazon. Sul noto e-commerce si possono difatti acquistare buoni semplicemente impiegando i liquidi presenti nella prepagata.

Come ricaricare Paysafecard

Ricaricare Paysafecard è molto semplice. Vi sono oltre 600 mila punti vendita sparsi per il mondo, nei quali si possono acquistare i codici da impiegare per gli acquisti: supermercati, benzinai, market, farmacie ecc. All’interno del sito e dell’applicazione ufficiale è possibile vedere quello più vicino alla propria zona. Dopo aver pagato in contanti si riceve un foglio con le 16 cifre.

I tagli per eseguire ricariche Paysafecard sono quattro: 10 – 25 – 50 – 100 euro. Si può impiegare anche per le compravendite con altre valute, adottando per le monete differenti dall’’euro una tariffa ammontante al 2 per cento.

Per utilizzare i codici è necessario registrali su My Paysafecard, il conto online con cui amministrare i pin acquistati

Paysafecard è sicuro

Come riportato in precedenza questo mezzo non presuppone il collegamento di carta di credito o un conto bancario, né tanto meno la divulgazione delle proprie generalità, come nome e cognome, indirizzo e mail, residenza, numero di cellulare ecc.

Chi la possiede non deve mostrare i propri dati personali al momento del pagamento, ma soltanto il Pin di 16 cifre. In caso di furto o smarrimento ciò che risulterà perduto sarà soltanto l’ammontare della cifra presente sulla carta. Inoltre il possessore può inserire una password per procedere all’utilizzo, avendo quindi un’ulteriore passaggio di protezione.

Dopo aver visto Paysafecard come funziona possiamo affermare con grande convinzione che si tratta di un sistema valido e soprattutto sicuro, dato che mantiene privata la propria identità.

 

 

Condividi questo articolo

Rispondi

Gianluca Gentile