Tag title, H1 e H2: come ottimizzarli per la Seo

Tabella dei Contenuti

Condividi questo articolo

Tag Title, H1 e H2: come utilizzarli e perchè sono importanti

Scrivere un articolo in ottica Seo significa essenzialmente ottimizzare i contenuti usando delle parole chiave da inserire in punti strategici nel corpo dell’articolo, in modo da comunicare ai motori di ricerca e agli utenti l’argomento che si vuole trattare. Tra questi i più importanti sono sicuramente il tag title e l’H1 H2 H3. Vediamo nel dettaglio cosa sono e come pensarli in una strategia di ottimizzazione per il web.

Tag title cos’é

Il tag title è decisivo per l’ottimizzazione SEO. Scopriamo il tag title cos’è e come utilizzarlo al meglio.

Il tag legato al titolo della pagina web è uno dei codici che più influenza i motori di ricerca poichè fornisce tutte le informazioni sul contenuto della pagina. Non viene mostrato nell’articolo ma solo nei risultati di ricerca (SERP) per questo deve essere lungo al massimo 60 caratteri e deve contenere la parola chiave più importante che specifichi in maniera chiara il topic dell’articolo e intercetti le intenzioni di ricerca degli utenti. Nella visualizzazione sui motori di ricerca il title tag è accompagnato da una tag description, ovvero un’anteprima dell’articolo che, in quanto tale, deve fornire una descrizione accurata e sintetica del contenuto della pagina senza superare i 160 caratteri. E’ molto importante compilare questa parte altrimenti saranno i motori di ricerca a selezionare arbitrariamente il contenuto da visualizzare in Serp.

Così facendo avremo creato un seo title tag efficace che  – non dimentichiamo – deve tener conto anche della coerenza tra le parole chiave e il contenuto della pagina.

tag title e tag d'intestazione

tag title e tag d’intestazione da H1 a H6

Tecniche Seo legate al titolo

Una prima tecnica per scrivere un tag title efficace consiste nell’utilizzo dei due punti poichè i motori di ricerca tendono a premiare un titolo che preveda una parte sintetica con la parola chiave da ottimizzare e una parte descrittiva che specifichi ulteriormente l’argomento. La seconda tecnica consiste nell’inserimento nel title del separatore pipe “|” poichè viene riconosciuto dagli spider dei motori di ricerca come un elemento che divide in due il titolo e ci consente di includere il nome del nostro sito web per specificare sin da subito la provenienza dell’articolo.

H1 cos’é: il suo ruolo nella pagina web

tag di intestazione h1 h2 h3 consentono ai motori di ricerca di individuare le parole chiave più importanti correllate all’argomento e di gerarchizzare in ordine d’importanza gli argomenti trattati per migliorare l’esperienza d’uso degli utenti e soddisfare al meglio le loro ricerche. Vediamo nel dettaglio l’H1 cos’è e perchè è obbligatorio per indicizzare al meglio le pagine del nostro sito web.

Il tag H1 coincide con il titolo dell’articolo ed è quello che viene visualizzato dall’utente quando sceglie di cliccare sulla nostra pagina web. Oltre a contenere la parola chiave principale – la stessa che abbiamo inserito nel tag title – da un punto di vista comunicativo dev’essere accattivante per invitare l’utente a visitare la pagina. E’ bene inserire un solo tag H1 per pagina e posizionarlo in alto nell’articolo poichè gli spider leggono le pagine dall’alto verso il basso.

H2 e H3: frammentare il testo

H2 e H3 rappresentano i titoli dei paragrafi e dei sottoparagrafi e sono altrettanto importanti poichè danno ordine ai contenuti e aiutano il lettore da un punto di vista grafico consentendogli di scegliere, già a un prima occhiata, cosa è di maggiore interesse rispetto al proprio intento di ricerca. I tag H2 possono essere ripetuti più volte nel testo e lo dividono in macroargomenti mentre i tag H3 sono maggiormente utilizzati per i sottoparagrafi o per link testuali. Tutti gli altri tag fino all’H6 contengono invece approfondimenti, informazioni di contatto o note. In tutti i casi è preferibile mantenere in ciascun tag un contenuto testuale sintetico.

Come scegliere gli argomenti dei paragrafi

Per individuare gli argomenti dei paragrafi è essenziale un lavoro di analisi che ci aiuti a comprendere come gli utenti affrontano la tematica sui motori di ricerca. In questo caso sono necessari dei tool come Ubersuggest, Semrush o Seozoom che ci permettano di scoprire quali sono le parole più usate dagli utenti per uno specifico argomento e a cosa sono maggiormenti interessati. In questo modo possiamo impostare il nostro lavoro tenendo conto di dati quali il volume di ricerca, le query correlate nonchè il nostro target di riferimento e scegliere quali sono gli argomenti di maggiore interesse che ci consentiranno di ottimizzare tag title e paragrafi per rispondere al meglio ai bisogni espressi dagli utenti.

Procedere seguendo queste semplici regole per la stesura di un articolo che ottimizzi tag title, h1 h2 h3 può portare eccellenti risultati di pozionamento.

Se vuoi lasciarci le tue impressioni o eventuali difficoltà incontrate nella tua strategia di posizionamento seo scrivici nei commenti.

Condividi questo articolo

Rispondi

Gianluca Gentile