¿Cuántos posts publicar en Facebook?

Comparte este artículo

Quanti post pubblicare su Facebook? E in quali momenti della giornata?

¿Cuántos posts publicar en Facebook? Un dilemma che attanaglia i gestori delle pagine sul redes sociales. Ecco alcuni preziose indicazioni per gestire una pagina e capire ogni quanto divulgare un contenuto. Un valido aiuto per far conoscere il proprio brand ai potenziali consumidores.

La rete è attualmente il mezzo di comunicazione più impiegato per pubblicizzare il proprio marchio. Rappresenta una grande opportunità per la propria attività, che consente di raggiungere un ampio numeri di utenti. E’ l’alternativa per eccellenza ai media comuni, data la maggiore efficacia in termini di propaganda.

La vetrina più adoperata su internet sono i redes sociales, i servizi di rete sociale nella quale interagiscono una moltitudine di individui. Vista la mole di potenziali acquirenti, le aziende cercano di accaparrarsi uno spazio proprio, nel quale illustrare alla clientela le proprie peculiarità e la tipologia del servizio erogato. La piattaforma leader in questo settore è senza dubbio Facebook, il luogo interattivo che ha spopolato negli ultimi anni, con la registrazione di oltre un miliardo di profili.

Quanti post pubblicare su Facebook, come promuovere la propria attività sul web

Facebook è stato un vero e proprio spartiacque nel mondo del web. Il suo avvento ha indirizzato la comunità mondiale verso un sistema prettamente interattivo. Per le imprese è il posto ideale nel quale avviare una campagna pubblicitaria. Questo vale non solo per le aziende top, ma anche le piccole realtà, quelle rappresentate da artigiani e liberi professionisti. Ognuno ha la possibilità mi mettere in mostra sè stesso, la propria attività lavorativa e il proprio brand.

Tuttavia non basta semplicemente creare una pagina su un social media, inserire qualche contenuto e aspettare che il cliente bussi alla propria porta. È necessario attuare una campagna di marketing mirata, con una scelta oculata su quanti post pubblicare su Facebook.

Ciò detto è opportuno fare una premessa importante. Non si devono considerare come norme, da seguire obbligatoriamente, i vari suggerimenti proposti da esperti e non; alcuni dei quali millantano di possedere una ricetta valevole per tutti i settori. Ogni ambito, sociale, lavorativo, sportivo ecc., presenta le proprie caratteristiche distintive. Pertanto ogni consiglio dovrebbe essere raffrontato in base all’attività d’interesse. Orientamenti che devono essere tenuti in considerazione, ma da avvalorare a seconda della propria idea di marketing.

Quanti post pubblicare su Facebook? Non sempre un nummero alto di post è la cosa giusta da fare.

In quali momenti e quanti post pubblicare su Facebook

Allo stesso tempo bisogna ricordare che il numero di utenti che interagiscono sul social creato da Mark Zuchemberg, e che quindi fruiscono i contenuti ivi proposti, nel corso degli anni è leggermente diminuito. Una parte di essi ha optato per altri lidi, che si sono affacciati sul web negli ultimi anni, come Instagram e Twitter. Da ciò scaturisce un concetto fondamentale: non focalizzarsi soltanto su una piattaforma.

Da qui sorge la fatidica domanda: quanti post pubblicare su Facebook? Fare pubblicità su questo social network ha un costo. Quindi la cosa più saggia da fare, tenendo conto che si può raggiungere un numero non illimitato di clienti, è quella di postare contenuti in maniera mirata e accurata. Non tutti gli iscritti infatti visualizzano in modo diretto tutto ciò che gli viene propinato nella sezione notizie. Una estrategia de marketing ben realizzata, proposta in modo conciso e lineare, può catturare maggiormente l’interesse del consumatore. In questo modo il proprio marchio viene veicolato in maniera più funzionale, ottimizzandone i costi. Vengono mostrate le caratteristiche del proprio brand. Oltre ai pro derivanti da un suo acquisto (nel caso di un prodotto), o da una collaborazione (aziende o privati).

Un altro quesito da porsi sul tema è in quali giorni della settimana diffondere un contenuto, e in modo particolare in quali momenti della giornata. Secondo gli analisti esperti nelle tecniche di marketing, l’ideale per mettere in rete un post promozionale sarebbe nelle ore del tardo pomeriggio o inizio sera. Questo è dovuto prevalentemente allo stile di vita globalizzato della nostra società odierna. Non a caso, gran parte degli utenti si appresta nelle ore del tramonto a terminare le ore di lavoro. Dedicandosi successivamente a momenti di quiete e relax, o comunque ad altre attività, come la navigazione sui principali social network.

Verifica in modo autonomo quanti post pubblicare su Facebook

Altra cosa da fare è effettuare dei test in prima persona. Per esempio pubblicare un contenuto in diverse ore lavorative, e in seguito verificare se i fruitori del messaggio hanno gradito, e di conseguenza interagito con messaggi, like, commenti, condivisione del post ecc.

Ovviamente non bisogna dimenticare un concetto fondamentale: la qualità ha una prevalenza superiore rispetto alla quantità. Pochi contenuti, ma fatti bene, avranno un maggior appeal. Un rilevante tornaconto d’immagine, rispetto ad una moltitudine di post diffusi senza alcun fine preciso.

Immettere sulla rete contenuti non attraenti e per nulla stimolanti può risultare nocivo e controproducente. Un’azione scellerata che non soltanto non porta a nulla di buono, ma spinge l’utente a non seguire più la pagina in questione. Quindi è opportuno osservare attentamente in che modo e quanti post pubblicare su Facebook.

 

Comparte este artículo

Índice

Sigue mi canal de WhatsApp

Descubra nuestros productos

Sígame en las redes sociales

Últimas entradas

Deja un comentario

Gianluca Gentile