Descubra el potencial de su sitio web

Comparte este artículo

Descubra el potencial de su sitio web

Devi sapere che anche i siti web/blog a pagamento, quelli che hanno costi altissimi non sono perfetti. Nemmeno quei siti web/blog da cui si ricavano grandi ricavi lo sono. Dal piccolino al più grande, si può sempre migliorare e più passa il tempo, più ci sarà qualche modifica da fare, aggiungere o togliere al fine di ottimizzare tutto. Insomma dal momento del lancio sul web, il tuo sito web/blog avrà sempre bisogno di ulteriore lavoro e di un’ottimizzazione efficiente. Ti ricordiamo di controllare periodicamente e scadenza fissa il tuo potenziale guadagno, così da decidere se può essere superiore e quindi cosa migliorare sul tuo sito web/blog.

Controlla il prezzo

Quando hai stabilito le tue priorità, devi stabilire le cose più importanti per il sito web/blog, non dimenticare mai gli obiettivi che ti eri prefissato, quelli che vuoi raggiungere a tutti i costi e quelli futuri. Al momento del controllo, chiediti se sono cambiati; controlla cosa influenza questi obiettivi e quali meccanismi devo no essere perfezionati. Ti diciamo questo perché sito web/blog di affiliazione i ricavi delle commissioni sono il punto focale ed è quasi sempre il fattore più importante.

La cosa più importante è prestare molta attenzione all’ottimizzazione della conversione per ottenere i ricavi. Il principale impatto sui ricavi che puoi ottenere sono dati dal traffico verso il tuo sitio web; più sono elevati i volumi di traffico e sono elevati i tassi di conversione, più sono i ricavi che se ne ottengono. Questi sono i parametri più importanti per un sito web di affiliazione: se modifichi qualcosa tieni sempre in mente questi dati.

Aumenta il traffico                    

Ricordati che il tuo sito web/blog non è statico. Deve vivere muoversi ed è sempre possibile ottenere più traffico verso di esso. Controlla sempre le statistiche del tuo sito web/blog, trova gli articoli più popolari con il maggior numero di visualizzazioni per pagina, quindi ti consigliamo di prenderli ad esempio e di cominciare a scrivere di più su questo argomento utilizzando la stessa struttura, contenuto e area di argomento: squadra che vince non si cambia.

Non è detto che gli articoli che non ricevono molto riscontro siano da buttare: li puoi ottimizzare. Ad esempio se un articolo ha molti visitatori ma è in basso alle ricerche di Google, allora dovresti approfondire le tecniche di optimización SERP, che serve a migliorare l’ottimizzazione on-page e off-page.

Analizza sempre anche i termini di ricerca principali visualizzati nella Google Search Console, parlando di posizionamento nei risultati di ricerca. Scrivi sempre tanti articoli su ciò che attrae maggiormente i visitatori.

I contenuti migliori sempre in evidenza

Ovviamente come detto prima scriverai molto sugli argomenti più attraenti per i tuoi visitatori, ma potresti anche avere dei contenuti ottimi, che però ottengono pochissime visualizzazioni. Li puoi ottimizzare con dei backlink e link interni all’articolo, così da toccare gli articoli migliori e rimandare a questi ultimi che hanno ricevuto poche visualizzazioni. Sarebbe opportuno condividere diverse volte i posti sui social in modo da ottenere più visibilità.

Argomenti collegati

Googel apprezza molto gli argomenti collegati tra i vari articoli. Questa operazione migliora il tuo posizionamento in Google (e quindi migliora il traffico verso il tuo sito web/blog). Cerca i tuoi articoli già pubblicati e approfondiscine il tema, oppure scrivi di temi correlati a quel vecchio articolo, entrambi li potrai mettere in relazione attraverso i link interni e così rinnovare il vecchio e dare un aspetto pieno e corposo al nuovo.

Nuovi argomenti

Ogni sito web/blog conta di diversi articoli e nessuno resta statico e a sé stante. In ogni settore ci sono dei cambiamenti nei diversi argomenti e anche negli stessi settori. Resta sempre informato sull’uscita di nuovi prodotti, nuove tecnologie, cambiamenti nel mercato e novità. I tuoi visitatori saranno ben lieti di ricevere da te le nuove informazioni, sul tuo sito web/blog o sui social, creando anche uno scambio di opinioni e commenti.

I nuovi articoli sono anche un test per mettere sotto esame i vecchi articoli e vedere se i nostri visitatori sono ancora interessati o se dobbiamo fare dei cambiamenti.

Fonti di traffico

Grazie alla Google Search Console puoi vedere da quale parte del mondo provengono i visitatori. Ti consigliamo di mettere insieme queste informazioni per pianificare e scrivere contenuti su misura alle loro esigenze. Google ti mette a disposizione anche la Ricerca immagini con cui puoi ottimizzare la tua gallery. Puoi così : usare un nome file, formato e testo alt adeguato. Con questa operazione i tuoi visitatori possono trovare facilmente le informazioni mediante la ricerca immagini.

I Social

Il tuo sito web/blog non è solo il tuo sito web/blog. Scegli i migliori siti di Social e condividi il contenuto del tuo sito web/blog. I social sono davvero dei contenitori immensi, disponibili in numerose forme diverse e che attirano un vasto pubblico diverso e spesso targettizzato. Puoi utilizzare uno strumento chiamato Buffer con il quale analizzare quali dei tuoi articoli sono i più condivisi sui social. Grazie a Buffer saprai quali argomenti sono i più richiesti dai tuoi visitatori.

La concorrenza

Grazie a similarweb.com puoi analizzare i tuoi concorrenti e sapere tutto: il loro potenziale traffico, i loro visitatori, i loro contenuti e i loro posizionamenti. Puoi fare una similitudine con il tuo sito web/blog e cambiare le cose che non vanno.

L’ordine

Le fonti di reddito del tuo sito web/blog devono essere ottimizzate come segue:

Ottimizzazione del tasso di conversione

Il tasso di conversione è definito come la percentuale di visitatori di un articolo, che svolgono un’azione specifica. Quando diventi affiliato Amazon, sarai interessato a vendere o al numero di clic. Ci sono molti modi per ottimizzare il tasso di conversione: prova altri strumenti pubblicitari, cambia la posizione degli annunci, cambia altro contenuto all’interno dell’articolo e molto altro.

Grazie a www.crazyegg.com puoi effettuare l’analisi della heat map mostrandoti dove cliccano i visitatori all’interno di un articolo. Questo strumento ti aiuterà a posizionare il materiale pubblicitario di affiliazione dove la maggior parte degli utenti rivolge il proprio sguardo.

Replica il successo

E’ vero non è bello dire di copiare e di fare meglio, ma nel mondo web del guadagno è proprio così. Dai sempre un’occhiata a quei siti web/blog che producono più fonti di reddito e che funzionano bene. Una volta che hai compreso come si sono evoluti, a cosa puntano e cosa funziona meglio, utilizza queste fonti di reddito più spesso e scrivi contenuti simili più frequentemente. Non devi copiare e incollare, ma copia l’idea e poi scrivi di tuo pugno.

Non puntare solo al positivo. Cerca anche i problemi del tuo concorrente e migliora dove lui sbaglia. Le fonti di reddito possono essere ottimizzate, ma non lo fanno da sole, devi studiarle, provare, scoprire cosa funziona, cosa migliorare e avere tempo e pazienza.

I prodotti migliori vanno ottimizzati

Quando noti che un articolo o una pagina in particolare sul tuo sito attrae molti visitatori, devi farlo diventare il tuo cavallo di battaglia. Per prima cosa fai un’ottimizzazione completa della conversione; prova a installare nuovi link di affiliazione e altre fonti di ricavo pubblicitario all’interno dell’articolo, al fine di aumentare la percentuale di clic.

Infine…

Quando decidi di aprire un sito web/blog di affiliazione (affiliate marketing) devi sapere che è strettamente legato alla continua ottimizzazione del tuo sito web, che riguardi il contenuto, la monetizzazione, il traffico e tanto altro.

Devi sapere che si tratta di un lavoro continuo che non va mai interrotto, perché il sito web/blog ha un enorme potenziale: devi solo scoprire qual è e fare tante prove per capire cosa funziona meglio e cosa va migliorato.

Comparte este artículo

Índice

Sigue mi canal de WhatsApp

Descubra nuestros productos

Sígame en las redes sociales

Últimas entradas

Deja un comentario