Progressive Web App cosa sono?

progressive web app

Tabella dei Contenuti

Condividi questo articolo

Cosa sono le progressive web app e perché risultano migliori rispetto ad una comune applicazione per smartphone e alla navigazione su browser web.

Lo smartphone è certamente il dispositivo mobile più diffuso al mondo. E’ praticamente impossibile trovare qualcuno che non lo possiede, date le sue innumerevoli funzionalità divenute indispensabili per la vita di tutti i giorni. Rappresenta un piccolo computer portatile col quale possiamo fare praticamente di tutto, grazie alla navigazione da browser e alla presenza delle applicazioni.

Come tutti ormai sanno le app sono software scaricabili che consentono di poter usufruire di una specifica funzione, ad esempio quelle finalizzate alla messaggistica istantanea, ai social network, i giochi ecc. Sui principali market dei sistemi operativi ve ne sono di tutti i tipi, a migliaia, con l’utente che ha praticamente l’imbarazzo della scelta. Sostituiscono in larga parte la ricerca diretta sul web, che non sempre avviene in maniera fluida, causa scarsa rete o struttura del sito web non ottimizzata.

Tuttavia queste app hanno una capienza, diversa a seconda delle caratteristiche e del tipo di piattaforma adoperata. Ragion per cui più se ne scaricano maggiore sarà il consumo della memoria interna. Fortunatamente è possibile ovviare a questo problema tramite le Progressive Web App.

Progressive Web App cosa sono

Le Progressive Web App sono delle applicazioni web per dispositivi mobili il cui download avviene senza dover utilizzare lo store di Android o Apple. Consistono in tecnologie avanzate che consentono di ottimizzare l’esperienza d’uso degli utenti durante la navigazione su internet tramite smatphone, rappresentando un incrocio tra la visione di una pagina web da mobile e una comune applicazione.

Vengono caricate come se fossero pagine dei comuni siti web, ma allo stesso tempo il loro funzionamento avviene in modo molto similare alle app che si possono trovare sui cellulari. Inoltre si possono utilizzare su diversi dispositivi, salvandoli attraverso la funzione schermata home. Oltre agli smartphone anche su pc e tablet, adattandosi alle diverse dimensioni dei display sulle quali vengono adoperate.

Progressive Web App

Ecco come funziona una progressive web App

Unica pecca è che il loro funzionamento avviene almeno in parte online, quindi è necessaria la connessione internet. Però, nel caso in cui venga a mancare la connessione, le ricerche effettuate vengono precedentemente salvate nella cache, in modo tale da non essere forzatamente vincolati alla connessione e quindi poter funzionare anche offline.

Perché utilizzare le Progressive Web App

Sono vari gli aspetti che caratterizzano le pwa:

  1. Velocità d’esecuzione maggiore rispetto ad un comune sito o app;
  2. Leggerezza, con poco utilizzo di memoria;
  3. Adattabilità su più dispositivi e diverse tipologie di schermi,

Questi sono elementi che vanno a beneficiare tutte le parti in causa: l’utente che utilizza le Progressive Web App e le aziende che le realizzano per promuovere la propria attività commerciale

Per chi naviga sul web, o utilizza in questo caso un’applicazione, la rapidità nel caricare le pagine assume una valenza fondamentale. Un sito che si blocca continuamente limita fortemente l’esperienza d’uso dell’utente, rendendo fastidiosa la navigazione; con il risultato che egli lascerà il sito o l’app che sta utilizzando, ancor peggio a favore di un competitor del proprio settore. Inoltre le Progressive Web App, oltre ad essere veloci, occupano uno spazio molto esiguo, addirittura calcolabile in qualche megabyte.

Pertanto un brand che desidera sfruttare le potenzialità della rete non può far a meno di avvalersi di questa tecnologia. Siti web lenti o app poco fluide possono rappresentare un problema per quanto riguarda la promozione del proprio business. Anche se il prodotto o servizio venduto sia di alta qualità, una pagina web non scorrevole e che fa fatica a caricarsi può avere come effetto l’abbandono dell’utente. In tutto ciò va ricordato che l’investimento per la realizzazione di progressive web app è notevolmente inferiore rispetto ad una nativa, destinata al download su App Store o Google Playstore.

Condividi questo articolo

Rispondi

Gianluca Gentile